• Have any questions?
  • info.zbook.org@gmail.com

FAIR PLAY E VALORI OLIMPICI

5m ago
36 Views
0 Downloads
1.03 MB
23 Pages
Last View : 6d ago
Last Download : n/a
Upload by : Wren Viola
Share:
Transcription

ALLA SCOPERTA DELL’OLIMPISMOFAIR PLAY EVALORI OLIMPICI

VALORI OLIMPICI E FAIR PLAYIN CLASSEPierre de Coubertin (1863-1937), fondatoredei Giochi olimpici moderni, ne era convinto: lo sport può aiutare gli uomini a superare il loro limiti, ma anche ad avvicinarsi ea capirsi meglio, indipendentemente dalledifferenze. Per questo motivo difendeva ivalori umanistici, divenuti indissociabilidall’Olimpismo: rispetto dell’avversario,amicizia fra i popoli, senza dimenticare ilfair play, un codice di condotta utile sianello sport che nella vita in generale.Un atleta fair play agisce secondo le regole, si comporta educatamente e con rispetto nei confronti dei suoi rivali. Questocomportamento non è sempre facile daapplicare, sia per i bambini sia per gliadulti. Fortunatamente, il fair play lo sipuò imparare! È quanto spiega la presente scheda attraverso spunti di riflessione,attività ludiche e giochi di ruolo.SCHEDA ISTRUZIONI PER L’USOUN ARGOMENTO DI GRANDEIMPORTANZA PER INSEGNANTI EALLIEVIAttraverso i valori olimpici: possono essere affrontati numerosi temilegati al programma scolastico: educazionefisica, salute e benessere, educazione civica,diversità culturali è possibile sviluppare varie competenzenegli allievi: riflessione, conoscenza di sé edei valori personali, gestione delle emozioni,tolleranza e convivenza, rispetto degli altrie delle regole, esperienza nel campo deldibattito e della democrazia, espressionescritta e orale, comunicazione Questa scheda si rivolge agli insegnanti ed è statarealizzata dal Museo Olimpico. Si compone di cinquerubriche: «Lo sapevi che ?»: fornisce agli allievi gli elementinecessari per familiarizzarsi con i valori olimpici. Delle attività per incoraggiare la riflessione, il sensod’osservazione, le conoscenze e la creatività deibambini fra i 6 e i 10 anni. Queste attività sono pronteper l’uso, ciò significa che gli allievi le possono svolgeredirettamente in classe, da soli o in piccoli gruppi. Delle attività che si basano sullo stesso principio per gliallievi più grandi (dagli 11 ai 15 anni). «L’oggetto olimpico»: presenta un oggettoappartenente al patrimonio olimpico. Dei giochi sportivi per mettere in pratica i valori olimpici(in collaborazione con mobilesport.ch e cool & clean).Impressum:Editore/ CIO, Le Museo Olimpico, Losanna1a edizione, 2019Autrice/Eva BensardLayout/Yona LeeCopyright delle immagini CIO o indicato sotto le immaginiAlla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici Delle «Risorse», con documentazione supplementareper gli insegnanti (libri, articoli, supporti pedagogici.- in francese).Questo documento è disponibile anche in francese, inglese e tedesco.Può essere scaricato dal sito www.olympic.org/pedagogie2

LO SAPEVI CHE ?Che cos’è esattamente il fair play?Per scoprirlo, osserviamo più da vicino questa parola. Avrai sicuramente notato che non èun termine italiano. Forse conosci già la parola«play», che in inglese significa «giocare» o «gioco»? «Fair» è un altro termine inglese, più precisamente un aggettivo che significa «bello», maanche «giusto», «onesto». «corretto», «leale».Unendo la parola «fair» e la parola «play», in italiano si ottiene il risultato seguente: «bello/giusto giocare». Essere «fair play», significa dunque essereun giocatore «corretto, che gioca secondo le regole». Un atleta fair play dà prova di modestia, anchein caso di vittoria. Rispetta le regole del gioco e i suoiavversari e, soprattutto, un giocatore fair play sa accettare le sconfitte!Due atlete si salutano dopo la partita di tennis.Concorso di scherma della prima edizione dei Giochi Olimpici moderni di Atene del 1896.UNA TRADIZIONE INGLESE / SO BRITISH!Dal Medioevo in poi, il fair play è un concetto dalla valenzamolto positiva, viene associato al coraggio e alle buonemaniere, tanto che diventa il valore di riferimento deicavalieri e, qualche secolo più tardi, anche degli aristocratici,che smettono di combattere e praticano numerosi sport,dando prova di garbo e cameratismo. Sono dei veri e proprigentlemen.Questa nozione è al centro delle scuole inglesi. Tramite losport, ai giovani vengono insegnati valori come lo spiritodi squadra, il rispetto e l’amicizia. Questa filosofia colpiscemolto il francese Pierre de Coubertin durante i suoi viaggi inInghilterra e se ne ricorda nel momento in cui fonda i GiochiOlimpici moderni, nel 1896.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici3

LO SAPEVI CHE ?Dei valori in forma olimpica!Pierre de Coubertin è convintoche lo sport possa produrre effettibenefici non solo sulla salute (fisica ementale) ma anche dal profilo dellavita comunitaria. Per questa ragione,l’Olimpismo deve coltivare diversivalori fondamentali:I tre atleti medagliati della maratona olimpica di Rio 2016si congratulano tra loro.L’eccellenza :gli sportivi devono sempreimpegnarsi a fondo e dareil massimo. Non si trattasolo di vincere, ma anche esoprattutto di progredire.L’amicizia :un elemento essenziale perpromuovere l’armonia e lacomprensione reciproca fragli uomini.Il rispetto dell’avversario :visto e considerato che siamo tuttiuguali, ogni individuo deve goderedel rispetto degli altri.Senza dimenticare il fair play, che implica sia rispetto(delle regole e degli altri) sia solidarietà.Tutti questi principi figurano nella Carta olimpica, un documento che fissa le regole ei grandi principi dei Giochi Olimpici. Nella Carta si legge: «ogni individuo deve averela possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spiritoolimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair play.»Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici4

LO SAPEVI CHE ?Simboli e ritualiPer trasmettere questi valori, esiste un simbolo e dei rituali che sipossono trovare prima, durante o al termine dei Giochi Olimpici.Gli anelli olimpici:i cinque anelli intrecciati simboleggianol’unione e l’amicizia tra i popoli deicinque continenti, da cui provengonogli atleti. Si trovano sullo sfondo biancodella bandiera.La staffetta della torcia olimpica:questa staffetta esiste dal 1936. La fiamma vienetrasportata da Olimpia (Grecia), culla storica deiGiochi Olimpici, fino alla città che ospita l’edizionein questione. La fiamma viene portata su unatorica, che passa di mano in mano su un percorsodi migliaia di km, lungo il quale si alternano tedoforidi ogni nazionalità. È un bel simbolo di pace e diarmonia fra i popoli del mondo intero.Il giuramento olimpico: in occasionedella cerimonia di apertura dei Giochi, unatleta pronuncia il giuramento a nome di tutti ipartecipanti, promettendo di rispettare le regole :«A nome di tutti i concorrenti, prometto cheprenderò parte a questi giochi olimpici rispettando eosservando le regole che li governano, impegnandocinel vero spirito della sportività per uno sport senzadoping e senza droghe, per la gloria dello sport el’onore della mia squadra.»Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici5

LO SAPEVI CHE ?To be or not to be. fair-playFAIRPLAYNON FAIR-PLAYGiochi Olimpici di Los Angeles, 1932Giochi Olimpici di Torino 2006SchermaSlalom super gigante (o Super-G)La medaglia d’oro avrebbe dovuto essereassegnata alla britannica Judy Guiness, mal’atleta segnalò ai giudici di gara che avevanodimenticato di attribuire due punti alla suaavversaria. Perse ogni speranza di vincerela medaglia, ma si guadagnò la stima deglispettatori e del mondo sportivo.Nella gara di Super-G, lo sciatore francesePierre-Emmanuel Dalcin era in testa allaclassifica e sembrava destinato a salire sulpodio. Ma a seguito di forti nevicate, la gara fuinterrotta e, quando riprese, Dalcin commiseun errore sul tracciato. Giunse al traguardofurioso e sollevò il dito medio in direzione deigiudici! Gli fu inflitta una multa di 3’200 euro.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici6

LO SAPEVI CHE ?Medaglia del fair play ai fratelli KällDurante i Giochi Olimpici, tuttigli occhi sono puntati sugli atleti.Milioni di spettatori giudicano il lorocomportamento. Quello dei fratelli Käll èrimasto impresso nella memoria di moltepersone!Nel 1964, i due svedesi puntavano allamedaglia d’oro nella gara di vela. Erano intesta quando all’improvviso scoppiò unatempesta. L’imbarcazione alle loro spalle,con a bordo due concorrenti australiani,iniziò ad affondare. Malgrado non fosserotenuti a farlo, i due fratelli decisero disalvare i compagni in pericolo. La decisionecostò loro la medaglia, ma il coraggio chedimostrarono suscitò molta ammirazione.Vinsero il premio Fair Play Trophy, chericompensa gli atleti che onorano lo spiritoolimpico.Un ingrediente essenziale per la societàFair play e rispetto vanno di pari passo. Soprattuttonello sport, dove durante le competizioni ci simisura gli uni con gli altri. Senza il rispetto delleregole, dell’arbitro, dei propri avversari, tuttosarebbe lecito: inganni, brutalità, insulti, ecc.Un atleta stringe la mano all’avversario dopouna gara.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpiciMa il mondo dell’Olimpismo non è l’unico ambitoin cui si applica il fair play. Il fair play va ben oltrelo sport! Questo codice di condotta può essereadottato da tutti noi, al lavoro, a scuola, nellavita in generale. Permette di intrattenere relazionipiù pacifiche con gli altri e di combattere control’intolleranza, le molestie, le discriminazioni, ecc.7

LO SAPEVI CHE ?Il fair play si impara!Non è sempre facile riuscire a mantenere la calma in ogni situazione, restareeducati e agire secondo le regole sia con gli avversari che con i compagni!Ma come tutto il resto, anche il fair play è una cosa che si impara!Di seguito 5 consigli per aiutarti ad assumere un atteggiamento fair play:1. Impara a conoscere te stesso, acapire cosa ti fa arrabbiare o ti rendenervoso.2. Prima di parlare o di agire, riflettianche solo per 30 secondi.3. Dopo una sconfitta o un fiasco,respira profondamente per calmare leemozioni o la collera.4. Premi sul pulsante «pausa» e osservale cose da un’altra prospettiva, nonsolo dal tuo punto di vista: cercadi metterti nei panni degli altri(compagni di squadra, avversari,compagni di classe, genitori,professori ). Questo permette divedere le cose da un’angolazionediversa e di relativizzare.5. Non devono piacerti tutte le persone,ma ti puoi comportare in modoeducato e corretto con tutti. Noncosta nulla e questo atteggiamentooffre molti vantaggi!Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici8

!ETAACCTOPer allievi dai 6 ai 10 anni1. PAROLE NASCOSTEA. Ritrova nella griglia questi quattro grandi valori dell’Olimpismo e cerchiali in blu. Attenzione: c’è un intruso! Cancellalo con un tratto oFair playB. Con questi 4 valori puoi trovarne anche un5 . Un indizio: utilizza le lettere sottolineate in giallo Attenzione, perché non sononella sequenza giusta!Si tratta aygqrispettospl2. TROVA LE RISPOSTE CORRETTEA. Quali principi dovrebbero sempre essere applicati su un campo sportivo o durante unacompetizione sportiva? Apponi una crocetta accanto alle risposte giuste.Rispettare gli altriEssere di cattivo umoreCredersi più fortiConsumare drogaSaper imbrogliareMantenere la calmaAllenarsi moltoPromuovere lo spirito di squadraNon seguire le regoleInvidiare gli avversariVincere a ogni costoNon saper perdereB. Questi principi sono anche utili nella vita di tutti i giorni. Sottolinea in rosso quelli che tisembrano più importanti.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici9

!ETAACCTOPer allievi dai 6 ai 10 anni3. MATITE IN MANO!A. Disegna un atleta o una personalità che apprezzi molto.B. All’interno della medaglia scrivi il valore che secondo te questa personarappresenta meglio.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici10

!ETAACCTO1.Per allievi dai 6 ai 10 anni4. CERCA L’INTRUSOIn quale di queste foto il giocatore non si comporta con fair play?1.2.3.3.2.5. UN CONSIGLIO D’AMICOUn tuo caro amico non sa perdere e a volte si comportamale? Spesso con il suo comportamento provoca dellesituazioni sgradevoli? Quale consiglio gli daresti peraiutarlo a comportarsi con maggior fair play?Consigl 2 :Consigl 3:Consigl 1 :Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici11

!ETAACCTOPer allievi dai 6 ai 10 anni6. TEST DELLA PERSONALITÀTi comporti con fair play sia nello sport che nella vita in generale?Scoprilo con questo test!ogià il profumtineS!asttefai?nto sei inmale Cosae per il mometenzanseesistosinregiaun compa corsa d, dietro di te,Partecipi a unoisvvropm’ill, ma adella vittoriaASegnali il fatto all’insegnante e continui la gara.BCTi fermi per soccorrerlo.Continui a correre e ti prendi gioco di lui.Nella tua classe è arrivato un nuovo allievoti irrita. In piùe il suo atteg, i tuoi migliogiamentori amici giocasenti messo dnosempre con lua parte. Cosai e tu tifai?AAll’inizio fai il broncio, poi decidi anche tu di andare a giocare con lui.BCGli dai il benvenuto, perché sai che in fondo potresti esserci tu al suo posto.Ti arrabbi e gli proibisci di giocare con i tuoi amici, dicendogli che c’eritu prima di lui!peschite una partitanraudaM.sa fai?lto bravofine perdi. Cosei anche moalleaeertarecoarreretti qualcheTi piace giocaliate, commegasbertacsempre leAChiedi di poter pescare altre carte, perché è ingiusto essere così sfortunati!BCAccetti la sconfitta, in fondo ti sei divertito e vincerai laprossima volta.Butti le carte per terra e accusi gli altri di aver imbrogliato!Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici12

!ETAACCTOPer allievi dai 6 ai 10 anni6. PERSONALITY TEST/ RESULTS?gioranza di Auna magHai ottenutoA volte esiti sull’atteggiamento da adottare, masei sulla buona strada. Ancora un piccolo sforzo eraggiungerai l’obiettivo «fair play»!Hai ottenutouna maggioranza di B?Congratulazioni! Per te il fair play è come una seconda pelle!Il tuo motto potrebbe essere: restiamo calmi e guardiamo sempreil lato positivo!?gioranza di Cuna magHai ottenutoUps pensi prima solo a te stesso e ti innervosisci facilmente. Questonon è un comportamento fair play! Quando senti che la collerasta salendo, prenditi qualche minuto di tempo per calmarti e farscendere la tensione. I tuoi amici lo apprezzeranno.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici13

AINORUENITTIVA I TUOPer gli allievi dagli 11 ai 15 anni1. CHI INCARNA CHE COSA?Ognuna di queste foto corrisponde a un valore olimpico, ma le didascalie non sono nellasequenza giusta e devo rimetterle al posto giusto. Attenzione: c’è anche un Amicizia2:Rispetto e fair playAlla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici143:

AINORUENITTIVA I TUOPer gli allievi dagli 11 ai 15 anni2. MATITE IN MANO!A. Ti presentiamo la bandiera olimpica con i suoi 5 anelli che simboleggiano l’amiciziafra i popoli. Quale simbolo secondo te potrebbe rappresentare il fair play?B. proponi un disegno nella casella qui sotto. Attenzione: il tuo simbolo deve essere comprensibile in ogni paese del mondo.OLYMPIC BADGECognome e nome.Nazionalità.Data di nascita.Prestazione(i) sportiva(e) o professione.Particolarità del suo percorso:.Value they represent best.Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici15

AINORUENITTIVA I TUOPer gli allievi dagli 11 ai 15 anni4. FRASE CON PAROLE MANCANTILa Carta olimpica definisce i grandi principi dell’Olimpismo. In uno dei passaggi deldocumento, un giocatore non molto fair play ha cancellato diverse parole. Saresti ingrado di rimetterle tutte al loro posto?FAMICIZIAAYAIR NDIVIDUO«Ogni . deve avere la . di praticare losport senza . . . di alcun genere e nello spirito ., che esige mutua ., spirito di ., solidarietà e . ».Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici16

AINORUENITTIVA I TUOPer gli allievi dagli 11 ai 15 anni5. AI VOSTRI POSTI, PRONTI, PARTENZA VIA!Per svolgere questo gioco devi collaborare con un compagno.1. Prima provaQui sotto trovi una lista di 30 parole. Cerchiate in bluquelle che secondo voi sono in relazione con il fair play.SOLIDARIETÀ IMPULSIVITÀ GENTILEZZA MALAFEDE GENEROSITÀ GELOSIADEDIZIONE SANGUE FREDDORAZZISMO COOPERAZIONEALTRUISMORETTITUDINE DOPING LEALTÀ CONSIDERAZIONEINGANNO AMICIZIA PERSEVERANZA CORAGGIOSESSISMO UMILITÀ IRASCIBILITÀINTOLLERANZADISSIMULAZIONE VANITÀBUONE MANIERE FRODE NARCISISMORANCORE DIGNITÀ2. Seconda provaSottolineate le 2 parole della lista che avete trovato particolarmente difficili ecercatene la definizione nel dizionario.Parola n 1 :Parola n 2 :Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici17

AINORUENITTIVA I TUOPer gli allievi dagli 11 ai 15 anni6. MATITE IN MANO!Ti presentiamo la bandiera olimpica con i suoi 5 anelli che simboleggiano l’amicizia fra i popoli. Qualesimbolo secondo te potrebbe rappresentare il fair play?Proponi un disegno nella casella qui sotto. Attenzione: il tuo simbolo deve essere comprensibile in ognipaese del mondo.LIMBANDIERA OAlla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpiciPICA18

1.TaARTEFATTO N 12303 APPARTENENTE ALLE COLLEZIONI DELgliaMUSEOOLIMPICOBerlino 1936, scarpa Adi Dassler indossata da Jesse Owens (USA),quattro volte campione olimpico.THEOLYMPICOBJECT1936Equipaggiamento sportivo; scarpa (sportiva)Altezza x Larghezza x Lunghezza: 8.5 x 9.5 x 27 cmPeso : 201 gMarrone; metallo; materiale tessile; cuoioCreata da: Adi Dassler / Adidas sportUtilizzata da: Jesse OwensScarpa destra con 6 chiodi.Parole chiave: campione olimpico; Giochi Olimpici, Berlino 1936; StatiUniti d’America; uomo; atletica leggera/salto in lungo; valori olimpiciThis shoe is one of the treasures of The Olympic Museum in Lausanne. It wasworn by runner Jesse Owens (read the text below). Look at it carefully and feelfree to find out more details before you answer the following questions.di che cosa è fatto?puoi presentare questo oggetto in poche parole, parlandoad esempio della forma, del colore e delle sue ---------------------------------Materials :What is it made ---------------------Size :quali sono le sue -----------------------------Period :When does it date -----------------------Display location ----------------------Alla scoperta dell’olimpismo: Fair play e valori olimpici19

WH?SNEWOEO WAS JESSNipote di schiavi neri, Jesse Owens nasce negli Stati Uniti nel 1913. Durantel’adolescenza si rivela un velocista incredibile e il suo professore di liceo decidedi allenarlo. Il giovane Jess diventa il primo atleta afroamericano famoso, in unpaese in cui viene ancora praticata la segregazione razziale (separazione frabianchi e neri).Nel 1936, partecipa ai Giochi Olimpici di Berlino, l’allora capitale dellaGermania nazista. Vince quattro medaglie d’oro dimostrando almondo in

Slalom super gigante (o Super-G) Giochi Olimpici di Torino 2006 FAIRPLAY Scherma Giochi Olimpici di Los Angeles, 1932 Nella gara di Super-G, lo sciatore francese Pierre-Emmanuel Dalcin era in testa alla classifica e sembrava destinato a salire sul podio. Ma a seguito di forti nevicate, la gara fu interrotta e, quando riprese, Dalcin commise